Sbiancamento Dentale

Un trattamento professionale che restituisce il bianco naturale al tuo sorriso

Lo sbiancamento dei denti è uno degli interventi di estetica dentale più diffusi e richiesti negli studi dei dentisti, per smacchiare e restituire il bianco naturale ai denti. In base a cosa si mangia o beve e al tipo di attenzione posta sull’igiene orale i denti possono facilmente macchiarsi e perdere di brillantezza.
Oggi esistono molte tipologie di sbiancamento dentale, con diverse tecnologie utilizzate come led e laser e diverse tipologie di efficacia. Tra interventi professionali effettuati dal dentista e kit di sbiancamento da effettuare a casa sono molti i fattori da prendere in considerazione.

Qui trovi una guida allo sbiancamento dentale, con le diverse metodologie di sbiancamento, consigli, costi e controindicazioni.

Come funziona lo sbiancamento dei denti

Lo sbiancamento dei denti è un processo finalizzato al ripristino del bianco naturale dei denti, che con il tempo possono sviluppare macchie e perdita di brillantezza. Un sorriso macchiato o che ha perso la naturale bianchezza è causato dalla presenza di molecole coloranti penetrate oltre lo smalto dei denti. Come funziona quindi lo sbiancamento dentale? L’operazione di sbiancamento agisce attraverso l’utilizzo del perossido di idrogeno (H2O2), che penetra attraverso lo smalto e la dentina generando ioni e radicali liberi in grado di spezzare le molecole coloranti ripristinando il bianco naturale dei denti.

Sbiancamento dentale con led e laser

Le tipologie di sbiancamento dentale si possono dividere in interventi di tipo professionale, effettuati dal dentista, e soluzioni da applicare a casa. A differenziare le due tipologie non sono solo il costo, ma anche l’efficacia dello sbiancamento dentale e la durata del trattamento.

Sbiancamento dentale dal dentista

Quando per lo sbiancamento dei denti si decide di rivolgersi al dentista il principale metodo di sbiancamento prevede l’utilizzo del perossido di idrogeno insieme a una luce led o una lampada con laser. Al trattamento in studio sono alternate delle applicazioni da effettuare in casa con prodotti professionali forniti dal dentista per ottenere il miglior risultato.
I vantaggi di effettuare uno sbiancamento dei denti professionale sono in particolare la durata e l’efficacia dell’effetto sbiancante.
Lo sbiancamento dentale svolto da un dentista permette di operare con prodotti di maggiore efficacia, con una concentrazione di perossido di idrogeno maggiore.
Questo permette prima di tutto uno sbiancamento duraturo, con un sorriso che può risultare bianco fino anche a diversi anni dal trattamento. In più, grazie alla maggiore quantità di perossido di idrogeno utilizzata il dentista è in grado di ripristinare alla perfezione il bianco naturale dei denti.

Sbiancamento dei denti in casa

Rispetto allo sbiancamento dentale professionale, le soluzioni da applicare a casa sono numerose e differenti. Uno dei metodi più utilizzati per lo sbiancamento dei denti in casa è quello simile a un trattamento professionale, con l’applicazione di perossido di idrogeno e l’azione di una piccola lampada led. Quali sono quindi le differenze con un trattamento professionale? I prodotti utilizzati a casa per lo sbiancamento dentale hanno un’efficacia minore, dovuta a una concentrazione più bassa di perossido di idrogeno e a una minore potenza della lampada a led.
Questo comporta una minore efficacia e durata del trattamento. Attenzione anche alla possibilità che i prodotti non siano applicati in maniera corretta, portando a uno sbiancamento non uniforme e ad alcune zone del sorriso che risultano più macchiate.
Altre applicazioni in casa per lo sbiancamento dentale, come prodotti economici o rimedi naturali, hanno un’efficacia molto ridotta, con possibili danni allo smalto dei denti.

Perchè scegliere Odontobi?

  • Professionalità e prodotti di qualità
  • A mezz’ora da Milano, Lugano, Varese e 15 minuti da Malpensa
  • Sbiancamento dentale professionale dalla durata garantita
  • Tecnologia all’avanguardia

Chiama ora +39 0331 962405

Contattaci per avere il tuo
preventivo su misura

Quanto dura l’effetto sbiancante

In base al tipo di trattamento utilizzato ci saranno grandi differenze nella durata dello sbiancamento dentale. Un trattamento professionale svolto dal dentista può durare anche diversi anni, sempre che il paziente segua una corretta igiene orale e limiti i comportamenti che aumenta il rischio di macchie per i denti. L’unico possibile effetto dello sbiancamento dei denti svolto dal dentista è una maggiore sensibilità dentale nelle ore successive alla seduta.
Un trattamento svolto in casa ha invece una durata inferiore, dovuta all’utilizzo di prodotti non professionali, quindi meno efficaci. Uno sbiancamento effettuato a casa con prodotti non professionali ha una durata limitata e sempre inferiore al trattamento di tipo professionale.

Controindicazioni. Lo sbiancamento dentale è pericoloso?

Una delle principali preoccupazioni di chi vuole sbiancare i denti è sapere se ci siano controindicazioni o se il trattamento sia pericoloso.
Uno sbiancamento professionale svolto dal dentista non comporta alcun rischio per i denti, infatti i prodotti vengono utilizzati con la massima cura senza danneggiare denti e gengive. Lo sbiancamento dei denti svolto in casa e senza la supervisione di un professionista può comportare invece diversi rischi, come la possibile irritazione delle gengive e danni allo smalto dei denti, con lo sviluppo di sensibilità dentale.

Le uniche controindicazioni allo sbiancamento dei denti sono la presenza di problematiche pregresse, come carie e gengivite. In questo caso si deve prima procedere alla risoluzione di queste problematiche. Per questo motivo è fondamentale prima di procedere allo sbiancamento dei denti che un dentista svolga una visita di controllo per individuare possibili problematiche.

Quali cibi evitare

Cibi, bevande e fumo sono tutti agenti in grado di macchiare e compromettere l’efficacia di un trattamento sbiancante.

Quali sono quindi le sostanze da evitare per mantenere un sorriso bianco a lungo dopo lo sbiancamento dentale?
Esempi di cibi e bevande che macchiano i denti:

  • Caffè
  • Vino Rosso
  • Bevande zuccherate con coloranti
  • Curry
  • Pomodoro

Oltre a questi cibi, il tabacco e il fumo sono tra le principali cause della formazione di macchie dentali.