CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Malattie delle Gengive: Sintomi, Cause e Rimedi

    Una bocca sana è il frutto di una corretta igiene dentale, tuttavia, affinchè, la dentatura si mantenga sana e forte, non basta solo spazzolare e pulire bene i denti, ma, bisogna, tenere sotto controllo le gengive.

    La gengiva è la parte molle di colore rosato, che insieme alla parte ossea, fa da base ai denti, proteggendoli e sotenendoli. A seconda del loro grado di copertura si parla di: – Gengiva “marginale” è la parte della gengiva che delimita la circonferenza del dente; – gengiva “interdentale”è la parte di gengiva che ricopre lo spazio intercorrente tra un dente e l’altro; – gengiva “aderente” è la parte di gengiva che ricopre la parte del dente che fuoriesce dall’osso. La gengiva può subire arrossamenti, gonfiori, restrinzioni, che possono comportare sanguinamento fino a causare la caduta dei denti, si rende, pertanto, necessario prendersene cura in via preventiva, al fine di evitare l’insorgere di vere e proprie malattie gengivali.

    Le principali malattie gengivali

    A seconda del grado di intensità possiamo distinguere le seguenti patologie gengivali: – “Gengiviti”, si tratta di un’infiammazione legata al tessuto molle delle gengive, la gengiva, a causa di un’elevata presenza batterica, perde sangue, diventa rossa e si gonfia, generando dolore e difficoltà nella masticazione; -“paradontite” si tratta di una malattia gengivale, che non si limita al tessuto molle gengivale, ma si estende alla parte ossea, in cui il dente si origina e ne può comportare la caduta; – “necrosi”, si tratta di una malattia gengivale, susseguente ad una gengivite o paradontite non curata. Le gengive assumono un colore nero fino a causare la perdita dei denti; -“gengivostomatite erpetica”, si tratta di una malattia gengivale infettiva, che spesso si origina in concomitanza a stati febbrili, insolazioni, ciclo mestruale. Le gengive diventano di colore bianco, la bocca si riempie di bolle ripiene di acque, da cui una volta rotte si originano delle croste; -“fistola”, si tratta di una malattia gengivale, frutto di una paradontite non curata, che causa una lesione del tessuto molle. La gengiva presenta un foruncolo bianco ripieno di pus, che attraversa la gengiva e la deteriora.

    Sintomi delle malattie gengivali

    I sintomi della presenza di una malattia gengivale in atto sono diversi, possono essere piccoli segnali come un alito cattivo, un infiammazione delle gengive o ipersensibilità dentale, fino a segnali più gravi come sanguinamenti continui, gengive bianche o nere, gonfiore o restringemento, aumento degli spazi tra una dente l’altro, la perdita dei denti. In situazioni del genere, si consiglia di rivolgersi ad uno specialista quanto prima, e non sottovalutare i sintomi per non incorrere in danni maggiori.

    Cause delle malattie gengivali

    le cause scatenanti le patologie gengivali possono essere legate a fattori genetici, ormonali, farmacologici o a pessime abitudini alimentari ed un cattivo stile di vita. Nello specifico, tra le principali cause delle malattie gengivali vanno citate: – La placca, si tratta di una sostanza che si deposita sui denti, l’accumulo può favorire l’insorgere di malatti gengivali quali gengiviti e paradontiti; – la genetica, vi sono alcune patologie gengivali, che possono essere ereditarie o innate; – lo stile alimentare, l’assunzioni di cibo ad alto contenuto di zuccheri o corrosivi come beveande gasate può favorire la formazione della placca e di malattie gengivali; – le abitudini di vita, i nostri gesti quotidiani come ad esempio il fumo o l’assunzione di sostane stupefacenti, possono comportare il restringimento delle gengive ed altre patologie ad esse connesse.

    I rimedi delle malattie gengivali

    ll rimedio principale, nonchè preventivo, per combattere le malattie gengivali, è quello di praticare una corretta igiene dentale, spazzolando accuratamente i denti dopo ogni pasto, usando il filo interdentale e il collutorio. Non guasta, anche, l’osservazione di un’adeguata alimentazione e stile di vita, bisognerebbe evitare gli zuccheri, caffè, bevande gasate, cercare di non fumare o assumere sostanze stupefacenti. Tai rimedi naturali e preventivi, tuttavia, se non seguiti con regolarità e costanza possono risultare inidonei, si dovrà, pertanto, intervenire con cure farmatologiche, mediante la’ssunzione di antibiotici ed antifiammatori, se non addirittura chirurgicamente. Un’ipotesi estrema è il trapianto gengivale, si tratta di un’operazione volta a combattere il restringimneto gengivale, si utilizza parte del tessuto del palato per compensare alla perdita del tessuto molle della gengiva.

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email

      Potrebbe anche interessarti: