CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Igiene orale dei bambini: i consigli del dentista

    Insegnare ai bambini i principi dell’igiene orale sin dalla più tenera età può aiutare a prevenire la formazione di carie.

    Per insegnare ai bambini una corretta igiene orale e prevenirel’insorgenza di problematiche è fondamentale il frequente controllo da parte del pedodontista, il dentista dei bambini.

    Ecco qualche consiglio per la corretta igiene orale.

    Non trascurare i denti di latte

    E’ frequente il pensiero che la prima dentatura dei bambini, i denti da latte, non sia importante perché provvisoria e di passaggio alla dentatura definitiva. Questa opinione porta molti genitori a trascurare la condizione dei denti dei bambini, che in realtà hanno un ruolo molto importante nella crescita dei più piccoli. A parte aumentare la crescita nel cavo orale di batteri che potrebbero essere pericolosi per i denti definitivi, trascurare i denti da latte potrebbe causare carie ed una conseguente caduta dei denti decidui: la situazione implicherebbe un cambiamento di quelli che sono gli spazi e la relazione tra le arcate dei denti che potrebbero provocare denti storti o malocclusioni. Quello che ti consigliamo è di iniziare tu a pulire i denti dei tuoi bambini per poi insegnare ai più piccoli il modo efficace di spazzolare i denti, anche facendosi aiutare da un esperto. Ricordati di portare il tuo bambino al primo appuntamento con il dentista quando avrà compiuto due/tre anni e di ripetere la visita con una cadenza regolare in modo da poter prevenire qualsiasi tipo di problema.

    Come insegnare ai più piccoli l’igiene orale?

    L’età più indicata per insegnare ai bambini l’importanza del lavaggio dei denti inizia con i 2 anni. In questo periodo si deve far prendere la corretta abitudine al bambino, in modo che poi si debba insegnarli solamente il gesto tecnico di una pulizia dentale corretta. Il dentifricio più adatto da utilizzare in questo momento dovrebbe contenere fluoro, utile a combattere le carie. E’ bene sottolineare però che il bambino nasce già con dei germi dentari e sarebbe bene pulire il suo cavo orale anche prima della comparsa dei denti, con una garza per pulire il cibo rimasto e i batteri. Successivamente, dopo i 4 anni, il bambino sarà infatti pronto ad apprendere una tecnica per pulire i denti con lo spazzolino che potrai insegnargli personalmente. Una pulizia dei denti corretta prevede che si spazzolino prima le parti esterne dei denti, con lo spazzolino inclinato verso la gengiva. Il movimento invece deve essere verticale ed andare dalla gengiva al dente, essere vibrato e leggermente pressato. Dopo di che si può passare alla parte interna dei denti, con lo spazzolino sempre in posizione verticale. Quando si raggiunge invece la dentatura dedicata alla masticatura, il movimento deve andare da avanti ad indietro per pulire al meglio i denti. Verso gli 8 anni di età, dopo aver selezionato il dentifricio e lo spazzolino giusto sotto indicazione del dentista, i genitori dovrebbero incoraggiare il lavaggio dei denti nei vari momenti della giornata, cioè alla mattina, alla sera e dopo ogni pasto. A 12 anni si può procedere con l’inserimento del filo interdentale nella routine della pulizia.

    Controlla sempre in che modo il bambino esegue l’igiene

    I bambini non sanno curare in modo adeguato la loro dentatura e il loro cavo orale, per questo i genitori devono controllare attentamente questo momento della giornata nella vita del bambino fino al momento in cui non sarà comparsa una consapevolezza diversa. Alcune aree delle arcate poi risultano più difficili da pulire di altre: una di queste è la zona laterale dei denti, area dove è facile che si accumuli placca difficile da rimuovere con lo spazzolino. Verso i 6 anni poi compaiono anche i molari.Questo è molto importante, poiché a circa 6 anni spunta il primo molare.

    Che spazzolino è meglio utilizzare per i bambini?

    Il primo spazzolino indicato ad accompagnare l’igiene dentale del bambino, quello cioè che andrà a pulire i primi dentini, dovrebbe essere ampio e con setole morbide e dense, in modo che la testina dello spazzolino aiuti a massaggiare la gengiva. Si può poi procedere a passare a spazzolini con testine più piccole e manici adatti ad essere impugnati dal bambino, che sarà pronto a lavarsi i denti da solo. Infatti, verso i 6 anni, quando si verificherà il cambio dei denti, il bambino avrà la sicurezza e l’abilità necessaria per tenere da solo lo spazzolino e compiere i movimenti necessari per completare in modo autonomo la pulizia dei denti. Per quanto invece riguarda l’uso del dentifricio, si consiglia di leggere sempre sulle confezioni l’età indicata dal prodotto.

    Dentista per bambini a Besozzo e Gavirate

    Cerchi un dentista per bambini a Besozzo e Gavirate? Odontobi è un centro odontoiatrico con specialisti in pedodonzia, esperti nella cura orale dei più piccoli.
    Rivolgitia noi per avere più informazioni,

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email

      Potrebbe anche interessarti: