CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Gengivite ormonale

    Un occhio in bocca

    La tua bocca ogni giorno viene a contatto con cibi di ogni genere, gustosi sì, dolci o salati ma depositano sui tuoi denti e sulle tue gengive tartaro e placca in quantità illimitate. Placca e tartaro non donano molto al tuo sorriso, i tuoi denti, infatti, perdono il proprio bianco bagliore al punto di sembrare giallastri, opachi, spenti. Ti consiglio di lavare i denti dopo ogni pasto, anche dopo che avrai bevuto bibite di qualsiasi genere, perchè in esse c’è sempre un alto contenuto di zuccheri che si depositano senza pietà sui tuoi denti.

    Una perfetta igiene orale potrà prevenire forme più o meno gravi di malattie parodontali.

    Gengivite parodontale

    La gengivite parodontale è il primo campanello d’allarme che precede la malattia parodantale. Questa è una malattia seria, da non trascurare e da prendere molto in tempo altrimenti potrà portare alla perdita dei denti interessati.

    La malattia parodontale interessa tutta la zona del parodonto ed è chiamata, anche, piorrea o parodontite.

    Cosa è il parodonto?

    Il nostro corpo è perfetto in ogni sua forma, funziona in maniera precisa ed è affascinante conoscere ogni meccanismo delle sue funzioni.

    In questa meraviglia anche il dente ha una sua struttura: esso è sostenuto dall’osso a cui è ancorato tramite la gengiva. È inserito nell’osso tramite la sua radice e il suo cemento.

    Questa struttura forma il parodonto.

    Igiene del parodonto Usa un buon spazzolino per i tuoi denti; spazzola con movimenti circolari ogni dente, soffermandosi quasi a massaggiare le gengive. Ovviamente il tuo dentifricio dovrà essere di ottima qualità: prediligi uno che non abbia coloranti e che sia del tutto a base naturale. Devi sapere, però, che non è sufficiente un’igiene orale quotidiana casalinga con lo spazzolino da denti manuale o elettrico, anche se eseguita in maniera meticolosa, per eliminare placca e tartaro, perché entrambi s’infiltrano nel tessuto sottogengivale, o negli spazi dove risulta difficile arrivare con qualsiasi spazzolino, creando delle sacche infette tra le gengive e il dente. Oltre a ciò i tuoi denti possono essere attaccati da carie insistente, noiosa e difficile da debellare. Dai primi sintomi di denti dondolanti, d’infiammazione gengivale e di sanguinamento senza motivo, di dolore ai denti e alle gengive, il passo dalla gengivite verso la malattia parodontale è molto breve. La parodontite o malattia parodontale, se trascurata, porta alla perdita del dente in maniera irrimediabile.

    Cause della gengivite

    Appena compare la gengivite è assolutamente necessario intervenire e recarsi dal proprio dendista o ortodontista che valuterà il tipo di terapia da seguire.

    Non occorre trascurare in nessun modo una gengivite iniziale perché la sua cronicizzazione potrà scaturire in parodontite dove il solco gengivale si ritrae a causa di una forte infezione, fa allontanare il dente, si crea tra gengiva e dente la sacca parodontale dove si accumula la placca.

    La placca aumenta, con residui di cibo, batteri, materiale organico, si accumula, si calcifica e si trasforma presto in tartaro trasformando quell’iniziale fastidio in un’infiammazione batterica delle gengive con successivo gonfiore.

    Tale infiammazione si potrebbe potrarsi al parodonto, alla radice del dente, fino ad arrivare all’osso alla base del dente.

    Ecco che una gengivite sottovalutata e non curata indebolisce il dente al punto di farlo cadere.

    Altre cause della gengivite

    La gengivite ormonale

    Da quanto evidenziato potrà sembrare che le cause della gengivite sono soltanto di natura batterica ma non è proprio così.

    Spesso uno spazzolamento troppo energico, per la pulizia casalinga, potrebbe causare infiammazione.

    Ci sono anche dei fattori di rischio che possono sicuramente favorire l’insorgere della gengivite.

    La causa numero uno è il fumo. E qui si può tranquillamente prevenire con un uso moderato di tabacco e sigarette e con un controllo periodico dal dentista.

    Tra le cause, invece, meno controllabili, ci sono i fattori ormonali.

    Durante la pubertà, infatti, in presenza di importanti fluttuazioni ormonali, possono insorgere gengiviti di entità consistente.

    La donna, in particolare, ne è affetta, durante i suoi periodi della vita: dalla pubertà alle fasi del ciclo mestruale, dall’uso di pillole contrattive, alle gravidanze e persino alla menopausa.

    In letteratura medica è noto che l’oscillamento di estrogeni e progesterone influenza il parodonto.

    E per la donna, sia intorno al ciclo mestruale che nei suoi vari periodi, rapprensenta una causa per l’infiammazione delle gengive con conseguente gengivite.

    La gravidanza è un altro periodo critico poiché compare un incremento consistende di progesterone che influenza notevolmente eventuali infiammazioni gengivali.

    Anche la menopausa per la donna è un momento delicato per le gengive poiché possono sorgere alterazioni del gusto e sensibilità ai cibi con alterazione della percezione di alcuni gusti (cibi dolci).

    Attenzione alla gengivite

    Le cause esposte servono come indicazioni per una corretta prevenzione.

    Anche se la gengivite molto spesso è asintomatica, è necessario conoscere il proprio corpo e prendersene cura.

    La salute della bocca, spesso trascurata, è quella che, invece, dovrebbe essere spesso nei tuoi pensieri.

    Igiene orale Senza paure inutili o timori immotivati, rivolgiti a un professionista odontoiatrico che saprà indirizzarti sul tipo d’igiene orale adatta a te.

    Laser e igiene orale Il tuo odontoiatra è un professionista del settore e con molta sicurezza ti consiglierà il metodo più adatto per la tua igiene orale e andrà a eliminare ogni traccia di placca, tartaro o batteri dalle tue gengive e dai tuoi denti. Sarà il tuo dentista a valutare quante sedute dovrai effettuare per una completa igiene e per prevenire la gengivite, anche se ti consiglio di essere molto assiduo nelle visite al suo studio.

    Come viene eseguita l’igiene orale Una corretta igiene orale viene eseguita in più passaggi per rimuovere tartaro e placca accumulati sulla superficie dei denti, nelle gengive e negli spazi interdentali. La laserterapia in questi casi è molto efficiente ed efficace poichè le moderne tecnologie hanno prodotto dei macchinari potenti e precisi. L’igiene orale così eseguita non risulta dolorosa o fastidiosa ma viene ricordato come un buon momento per la salute dei denti e della persona.

    Una bocca da baciare L’igiene orale professionale ti regalerà una bocca dal sorriso perfetto e splendente. Quando avrai terminato il tuo trattamento, potrai dire di aver effettuato una prevenzione soddisfacente per la formazione di carie e placca, per la comparsa della parodontite e per allontanare soprattutto gengiviti e sanguinamenti.

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email

      Potrebbe anche interessarti: