CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Gengive sanguinanti: analizziamo le cause e studiamo i rimedi

    Odontobi Dental Clinic | Igiene orale

    Il sanguinamento delle gengive è una problema molto diffuso e molto spesso sottovalutato, che colpisce in particolar modo le persone anziane, i portatori di apparecchi odontoiatrici, diabetici, persone che usano farmaci che riducono la produzione di saliva e persone che hanno una produzione eccessiva di tartaro. Molto spesso chi ha a che fare con questo problema, non lo prende in considerazione pensando sia una condizione passeggera. In alcuni casi è davvero così, le gengive possono sanguinare a seguito di uno spazzolamento troppo vigoroso o dopo aver masticato dei cibi particolarmente duri. Se il fenomeno si manifesta con regolarità, invece, potrebbe essere a causa di un problema più grave, per questo è sempre meglio parlarne con il proprio dentista di fiducia e scoprire insieme l’origine del disturbo.

    I principali sintomi delle gengive sanguinanti Oltre alla fuoriuscita di materiale ematico dalle gengive, possono esserci altri sintomi che accompagnano questo disturbo, ecco quali: – gengive doloranti durante la masticazione o durante lo spazzolamento dei denti; – alito cattivo anche dopo essersi lavati i denti; – escrescenze sulle gengive piuttosto dolorose; – ritiro delle gengive e dente sempre più visibile, in alcuni casi la gengiva è così ritirata da far fuoriuscire anche la radice.

    Quali sono le cause delle gengive sanguinanti? Questo disturbo può essere causato da diversi fattori, ecco quali:

    – Scarsa igiene orale, si tratta di una delle cause principali, che può provocare problemi ancora più gravi. Un’igente dentale non adeguata o saltuaria causa la formazione della placca che, quando raggiunge i solchi gengivali, provoca un processo infiammatorio e di conseguenza il sanguinamento.

    Gengivite, è una condizione che si manifesta proprio a causa della scarsa igiene orale e si presenta con delle gengive rosse ed infiammate. Questo tipo di infiammazione spesso si sviluppa tra due denti, ma può estendersi anche tra i tessuti adiacenti. La gengivite, oltre alle gengive rosse ed infiammate, provoca dolore e sanguinamento a seguito di ogni minimo trauma meccanico. Inoltre, se si è affetti da malformazione o cattivo allineamento dei denti, le infiammazioni possono manifestarsi in maniera più frequente.

    Parodontite, è uno stadio avanzato della gengivite, abbastanza grave che si manifesta quando quest’ultima non viene curata in tempo. La paradondite riguarda i tessuti che sostengono il dente, questi vengono distrutti a causa dell’infiammazione cronica e quindi il dente finisce per dondolare, fino a cadere, nel caso in cui si continua a non curare l’infiammazione.

    Ulcera, un disturbo che colpisce maggiormente donne e bambini e che di presenta con delle piaghe tondeggianti che provocano dolore acuto e bruciore. Il processo di guarigione da questo disturbo dura circa tre settimane, dopodiché il sanguinamento cessa completamente.

    Un’alimentazione scorretta, può provocare una carenza di vitamine. In particolare una carenza di Vitamina C, molto importante per la rigenerazione dei tessuti, e di Vitamina K possono causare un sanguinamento gengivale. Inoltre, bisognerebbe evitare anche i cibi che contengono molto amido, poiché questo si trasforma in sciroppo di glucosio, un vero e proprio veleno per le nostre gengive.

    Gravidanza, in questa particolare fase avviene un aumento dei livelli ormonali e un maggiore afflusso di sangue, che possono provocare gonfiore e sanguinamento gengivale. Questa condizione è molto comune tra le donne in stato di gravidanza, ma è facilmente risolvibile con dei rimedi omeopatici.

    Assunzione di farmaci, in particolare degli anticoagulanti, che aiutano a fluidificare il sangue, possono provocare sanguinamento gengivale.

    Alcune patologie, che causano una carenza di piastrine, possono essere causa anche del sanguinamento gengivale.

    I rimedi per le gengive sanguinanti: – Igiene orale corretta: lavare i denti accuratamente dopo ogni pasto, senza trascurare le gengive è il più efficace ed importante rimedio naturale. Per evitare ulteriori micro-traumi, inoltre, è preferibile utilizzare uno spazzolino con setole medio-morbide. – Utilizzare collutori naturali: per questo disturbo è particolarmente indicato il succo di limone, da diluire con abbondante acqua, poiché svolge un’azione antibatterica e antibiotica. – Aloe vera: tra i vari rimedi naturali, il gel d’aloe possiede un’azione immunostimolante e risulta essere particolarmente efficace per le gengive sanguinati. – Sana alimentazione: un altro rimedio naturale è quello di avere sempre un’alimentazione sana e di assumere alimenti ricchi di vitamine. Sono da evitare, invece, gli alimenti che creano la placca come pasta, pane, pizza, biscotti e legumi. – Tenere sotto controllo la bocca: in ultimo, ma non per importanza, è fondamentale tenere sotto controllo la situazione effettuando una visita almeno una volta l’anno e rivolgersi al dentista ogni qual volta si manifesta la gengivite.

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email

      Potrebbe anche interessarti: