CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Gengive: curarle prima è meglio che curarle dopo

    La cura delle gengive è uno degli aspetti fondamentali per la protezione del cavo orale ed avere denti sanissimi.

    Ma è buona norma prevenire l’eventuale nascita del problema quindi curare le gengive al minimo intoppo poiché se si interviene dopo si rischia di non avere lo stesso risultati oppure vedersi allungare il tempo di guarigione. Trascurando le gengive si rischia di incorrere in problemi quali gengivite, paradontite, piorrea o paradontite avanzate. Per la cura perfetta delle gengive bisogno rispettare alcune regole che ci aiuteranno nell’obbiettivo da raggiungere. Prima di tutto si consiglia di lavare i denti almeno due volte al giorno e se possibile dopo ogni pasto. Per la pulizia utilizzare uno spazzolino con setole non troppo dure altrimenti si rischia di graffiare il tratto gengive. Utilizzare un dentifricio adatto, scegliere magari quelli con un alto contenuto di fluoro. Dopo aver pulito con lo spazzolino bisogna pulire con un fili interdentale in modo da raggiungere spazi piccoli e stretti non lavabili perfettamente col solo spazzolino. Infine è buona norma fare un risciacquo con del collutorio senza aggiunto di alcool in modo da proteggere i denti, le gengive e tutto il cavo orale donando anche un senso di freschezza all’alito.

    Cos’è la gengivite

    La gengivite è una malattie che colpisce le gengive spesso a causa di un cattivo igiene del cavo orale. Si tratta di ogni caso di un’infiammazine dovuta a batteri che colpiscono il tratto gengivale ed in casi più complicato arrivano fino all’osso. Può essere un fattore aggravante il fumo nei fumatori, la gravidanza, il diabete, lo stress oppure l’età della pubertà. Ti accorgi di avere una gengivite quando il colore delle gengive normalmente rosa diventa più scuro e durante lo spazzolamento noti perdite di sangue. Inoltre in presenza di un problema alle gengive si ha spesso anche un cattivo odore all’alito, ciò è dovuto ad un accumulo di batteri nel cavo orale. Spesso però puoi notare il tratto gengivale gonfio rispetto al solito ed è un campanello di allarme da non sottovalutare. La gengivite è un fenomeno che va curato prima che si aggravi poiché si rischia di incorrere in mali più pesanti che andremo a descrivere in avanti.

    Conoscere la paradontite

    Una gengivite spesso può indicare il sorgere della paradontite. Questa malattia colpisce le gengive ma non solo perché arriva a colpire anche la parte dell’osso che regge i denti. In questo modo indebolendo il tessuto se non agisce in fretta si può arrivare alla perdita dei denti. Per non incorrere in questa malattia è buona norma avere un igiene del cavo orale perfetto, in modo da non permettere alla placca batterica di proliferarsi ed invadere i tessuti gengivale. Quindi come detto inizialmente è utilissimo avere la cura delle gengive prima che nasca un problema che a volte può dimostrarsi difficile da curare.

    I rimedi per curare le gengive in caso di infiammazione

    Quando ti trovi con una gengiva infiammati come già detto bisogna intervenire subito ed evitare di avere peggioramenti che potrebbero essere dannosi per la tua bocca. Se l’infiammazione è arrivata ad un punto molto elevato allora bisogna rivolgersi ad uno specialista che molto probabilmente ti farà ricorrere ad un antibiotico.

    I rimedi naturali per combattere l’infiammazione

    In caso di una leggera infiammazione ci sono anche alcuni rimedi naturali che si possono praticare. Fare degli sciacqui con acqua e limone, alternare impacchi di freddo e caldo sulle guance e non direttamente sulle gengive, acqua e sale, tè nero, aloe vera, olio essenziale, vitamina B ed infine avere un’alimentazione corretta.

    Conclusioni

    Per concludere possiamo dire che è utilissimo proteggere al meglio le nostre gengive e non pensare di curarle quando il danno già è stato fatto. Una buona gengive permette ai denti di rimanere saldi sull’osso senza pericolo di movimenti che possono provare spazi che vanno a danneggiare anche la tua estetica. Nel caso ti accorgi dei primi segni di sanguinamenti rivolgiti subito ad uno specialista che ti saprà dire subito come rimediare e continuare ad avere un sorriso smagliante.

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email

      Potrebbe anche interessarti: