CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Faccette dentali: chi ha ideato questa tecnica, e perché ha avuto tanto successo?

    Faccette estetiche cosa sono e chi le ha inventate?

    Nel linguaggio odontoiatrico, con il termine faccette estetiche si intende delle micro lamine di ceramica o altre resine, che vengono sovrapposte al dente in modo da migliorarne aspetto, colore, forma o per modificare dei malfunzionamenti occlusali. Esse furono studiate e inventate dal dentista americano Charles Pincus, intorno agli anni trenta. Egli cominciò applicando delle micro lamine tramite l’utilizzo di pasta adesiva sulla superficie dei denti di attori e personaggi dello spettacolo che necessitavano i un sorriso senza imperfezioni. Da quel momento, il progresso tecnico e scientifico ha permesso di elaborare metodologie, strumenti e materiali all’avanguardia che consentono di ottenere risultati impeccabili.

    Qual’è il loro procedimento di applicazione? Come per tutte le operazioni più o meno complicate effettuate sui denti, anche l’applicazione delle faccette dentali necessita di più passaggi. Per questa ragione è sempre buona norma rivolgersi a professionisti qualificati. La prima fase è quella cosiddetta di preparazione dentale durante la quale il dentista rimuove un piccolo strato dello smalto dentale in modo tale da favorire lo spazio della faccetta. Ti verrà dapprima effettuata l’anestesia e successivamente tramite l’utilizzo di particolari frese, verrà rimossa parte della superficie dentale. Questa operazione dev’essere effettuata con la massima precisione ed è necessario conservare quanto più smalto possibile, il quale però non dev’essere eccessivo per non conferire un risultato troppo sovradimensionato. La riduzione dello smalto, infatti, causa la perdita di rigidità dentale che tende a flettersi, però fa si che si possa applicare una faccetta più spessa che va a ricoprire e modificare il colore del dente in maniera più incisiva rispetto ad una sottile. Una volta terminata questa operazione, si concorda la tonalità del moncone che andrà a determinare quella della faccetta finale. La seconda fase è quella di presa dell’impronta, nella quale vengono prese le dimensioni delle arcate dentali in moda tale da permettere al tecnico di creare il modello delle faccette. Successivamente, una volta che i denti sono stati limati, verranno coperti delle faccette provvisorie in resina in attesa che quelle definitive vengano realizzate dall’odontotecnico. Le faccette provvisorie, infatti, sono molto importanti poiché ti permetteranno di farti un’idea realistica del risultato che otterrai e, nel caso in cui vi fossero delle problematiche o non fossi completamente soddisfatto, potrai tempestivamente comunicarlo al medico dentista il quale lo comunicherà al tecnico che potrà così intervenire su quelle definitive apportando le necessarie migliorie. Una volta terminate quelle definitive, ti verranno tolte le provvisorie tramite un estrattore. Infine, assicuratosi che sulla superficie del dente non ci siano tracce di residui si procede all’applicazione delle faccette.

    I vantaggi di chi sceglie le faccette Le faccette sono un’ottima soluzione per chi vuole un sorriso perfetto, infatti, garantiscono denti bianchi e regolari. Inoltre, l’applicazione di questi elementi esalta la lucidità dello smalto e consente di correggere eventuali spaziature. Non solo, garantisce anche benefici per ciò che concerne la masticazione. Molte persone, si dicono estremamente soddisfatti di questa scelta, grazie alla durevolezza delle faccette e all’effetto armonioso che danno al sorriso. Le faccette dentali sono una soluzione decisamente pratica e poco invasiva. Per questa ragione, infatti, sono molti coloro che prediligono questo genere di operazione. Tuttavia, in condizioni particolari può accadere che il dentista lo sconsigli e suggerisca al paziente interventi più complessi per ristabilire armonia al sorriso ma anche per intervenire su condizioni destinate a peggiorare. Infatti, vi sono casi in cui la dentatura è compromessa e coprire con le faccette non farebbe altro che occultare ciò che invece andrebbe curato.

    Quanto durano le faccette? Come accennato, l’applicazione delle faccette è un’operazione piuttosto duratura. Tuttavia, per far si che queste durino nel tempo e rimangano in buone condizioni bisogna comportarsi esattamente come per i denti tradizionali, ossia seguire delle semplici norme: evitare il fumo, non bere tè e caffè in quantità eccessiva, poiché essi macchiano la superficie della ceramica. È altresì importante lavare i denti con costanza pulendoli a fondo, utilizzando anche il filo interdentale, evitare i cibi troppo duri, poiché c’è il rischio di scheggiare il dente, utilizzare il collutorio ed effettuare visite regolari dal dentista.

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email

      Potrebbe anche interessarti: