CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Dente del giudizio a 40 anni, che fare?

    Il dente del giudizio può fuoriuscire anche a 40 anni e si ostina ad uscire proprio dove non trova spazio provocando molto dolore a volte anche tanto eccentuato causando infiammazione gengivale. L’unico metodo per porre fine a questa agonia è quello dell’estrazione. I denti del giudizio sono 4 e normalmente fuoriescono nelle ultime posizioni dell’arcata dentale.

    Come calmare i dolori del dente del giudizio La comparsa del dente del giudizio crea non pochi disagi come difficoltà di masticazione, spostamento degli altri denti, cisti, ingrossamento, arrossamento e sanguinamento delle gengive, lesioni e carie. In casi particolari porta febbre alta e dolori forti all’orecchio e alla testa. I sintomi possono essere calmati con medicinali appositi ma durano giusto il tempo di qualche ora. I dolori si possono curare anche con rimedi naturali come i chiodi di garofano ma anche basilico, prezzemolo e malva, applicando le loro foglie sul dente dolorante o preparando un infuso di acqua bollente. Molto efficace anche il ghiaccio o gli sciacqui di acqua e sale. Se questi metodi li usi in maniera costante durante il giorno, attenuerai per molto tempo il dolore.

    Quando è necessaria l’estrazione Il dente del giudizio può dare inizio ad un ascesso ossia ad un accumulo di batteri e germi che si depositano vicino al dente ed è per questo che il più delle volte il dentista opta per l’estrazione. Per calmare l’ascesso puoi mettere sulla guancia una borsa del ghiaccio. L’estrazione avviene come un qualsiasi intervento di chirurgia orale che si presenta semplice senza nessuna complicanza o problematica. Prima di sottoporti all’interventi il dentista ti indicherà degli esami da fare tra cui una TAC.

    Come avviene l’estrazione del dente del giudizio

    L’estrazione del dente del giudizio può avvenire solo se c’è presenza di carie, se il dente fuoriesce storto e se si presenta un inclusione dentale, ossia il dente è rimasto intrappolato all’interno della gengiva. Come già accennato dopo aver disinfettato perfettamente la zona intorno al dente, effettua un’anestesia locale. Con l’ausilio di una pinza esercita una forza laterale. In caso ce ne fosse bisogno alcune volte il dentista utilizza anche una leva. Il dente viene estratto nel giro di qualche minuto. Dopo l’estrazione e la fine dell’effetto dell’anestesia, avvertirai una sensazione di fastidio, come di vuoto, ma è normale. Il tutto si normalizza nel giro di qualche ora.

    Come interviene il dentista in casi particolari

    Spesso può succedere che il dente durante l’estrazione si frantumi in vari pezzettini. Il dentista in questo caso deve rimuoverli delicatamente facendo attenzione a non toccare il nervo adiacente alla radice e al canale osseo. Inoltre, potrebbe anche succedere che il dente si trovi intrappolato nella gengiva, in questo caso il dentista pratica un’incisione. Dette così queste situazioni incutono timore ma niente paura perché viene tutto effettuato sotto anestesia.

    Cosa fare dopo l’estrazione Dopo l’estrazione il dentista ti consiglierà di fare una cura antibiotica in caso di infezione gengivale e di effettuare dei risciacqui con il collutorio per una corretta pulizia della zona interessata. Inoltre, quando lavi i denti, utilizza uno spazzolino con setole morbide e arrotondate. Possibilmente, evita di mangiare cibi molto freddi e molto caldi e se ne senti il bisogno.

    Quando il dente del giudizio risulta inutile

    Il dentista alla vista di un dente del giudizio propone quasi sempre l’estrazione perché è l’unica soluzione per porre fine alla sofferenza. Nei casi in cui non c’è bisogno di incorrere nell’estrazione è perché il dente cresce allineato con il resto della dentatura e quindi non provoca alcun fastidio o dolore. In questo caso non vanno a fare il lavoro di masticazione e quindi per l’arcata dentale sono inutili.

    Conclusione sulla fuoriuscita del dente del giudizio a 40 anni Non meravigliarti se il dente del giudizio viene fuori a 40 anni. Tutti sappiamo che la sua fuoriuscita avviene intorno ai 18-25 anni, che sarebbe l’età in cui un essere umano raggiunge la maturità. Questo è il motivo per cui viene chiamato dente del giudizio. Non pensare assolutamente che perché ti fuoriesca a 40 anni tu non sia maturo ma in alcuni casi è normale che si manifesti in tarda età.

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email

      Potrebbe anche interessarti: