CHIAMACI SUBITO +39 0331 962405

Perché Odontobi?
  • Ospitalità alberghiera
  • Qualità 100% italiana 
  • Sedazione cosciente 
  • Tecnologia all’avanguardia 
  • Pagamento con piccole rate

PRENOTA UNA VISITA

Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


    Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Che cos’è il fluoro e come devi usarlo

    Il fluoro è un minerale naturalmente presente in tutte le fonti d’acqua presenti sul pianeta. La sua assunzione, come provano diversi studi condotti in materia, aiuta a prevenire e combattere le carie in adulti e bambini. Il fluoro, come ribadiscono numerosi odontoiatri, entra in contatto con i denti, viene assorbito dallo smalto e ne favorisce la riparazione mediante il rifornimento di calcio e fosforo (processo di rimineralizzazione). Questa breve guida vuole, dunque, condurti alla scoperta del fluoro aiutandoti a capire qual è il suo meccanismo d’azione e come lo devi usare per trarne i maggiori benefici possibili. 


    1. Che cos’è il fluoro?

    Il fluoro è un minerale naturale presente sulla crosta terrestre e ampiamente diffuso in natura; si trova in diversi alimenti ed è un importante elemento per alcune reti idriche. Viene, inoltre, spesso addizionato all’acqua potabile perché, come confermano autorevoli studi in materia, riduce l’incidenza delle carie. Quest’osservazione trova il consenso di American Dental Association, Organizzazione Mondiale della Sanità e American Medical Association che, unitamente ad altre associazioni del comparto medico, promuovono l’aggiunta di fluoro nelle riserve idriche al fine di preservare la salute orale e contrastare lo sviluppo di carie dentali.


    2. Modalità d’azione del fluoruro

    Il fluoruro riduce il rischio di sviluppare carie e agisce seguendo due strade diverse.

    • Sostiene le ossa e i denti dei bambini durante la crescita rafforzando lo smalto dei denti da latte; aiuta inoltre lo smalto dei denti permanenti ancora prima della loro comparsa.

    • Agisce in modo del tutto analogo nelle persone adulte perché rafforza lo smalto dei denti permanenti.


    Il fluoruro prende, infine, parte ai processi di demineralizzazione e rimineralizzazione che si tengono all’interno della tua bocca.

    • Al termine di un pasto, si liberano acidi in grado di stimolare la demineralizzazione (scioglimento di calcio e fosforo al di sotto della superficie dentale).

    • Accade, invece, esattamente l’opposto quando la saliva è meno acida; in questi casi si registra, difatti, un innalzamento dei livelli di calcio e fosforo e il conseguente rafforzamento dei denti (rimineralizzazione). I minerali depositati risultano, infine, ancora più duri in presenza di fluoruro e questo garantisce un maggiore rafforzamento dei singoli elementi unitamente a una minore dissoluzione in fase di demineralizzazione. 


    3. Qual è il corretto apporto di fluoruro? 

    Secondo le linee guida emanate dal Ministero della Salute, si suggerisce quanto segue.

    • Adozione di una fluoroprofilassi per tutti i soggetti di età compresa tra 6 mesi e 3 anni che vivono in aree dove si registra una concentrazione di fluoro nelle acque inferiore a 0,6 ppm.

    • Assunzione di fluoro per via topica mediante uso di paste dentifricie a basso contenuto del suddetto minerale (500 ppm) due volte al giorno in soggetti di età compresa tra 3 e 6 anni.

    • La somministrazione topica di fluoro in persone di età superiore a 6 anni è, invece, fondamentale per prevenire l’insorgenza di carie e si consiglia, dunque, di usare paste dentifricie contenenti almeno 1000 ppm di fluoro due volte al giorno.


    Conclusioni

    Il fluoro (forma attiva fluoruro) è presente nel suolo, nelle acque, nelle piante e, in piccole quantità, nei tessuti umani. La più alta concentrazione del minerale si rileva, in modo particolare, in scheletro e denti e la sua assunzione è, dunque, fondamentale per prevenire l’insorgenza di carie.

    Tale asserzione trova conferma nei risultati di diversi studi dedicati: nei soggetti che consumano acqua arricchita di fluoro si registra, difatti, una minore incidenza di carie dentali. Alla luce di quanto detto, ti consigliamo di prenderti cura della salute della tua bocca a partire dalla più tenera età. 

    Fluoroprofilassi e somministrazione di fluoro mediante paste dentifricie addizionate del predetto minerale sono fondamentali per ridurre il rischio di insorgenza delle carie e modularne in processo di formazione. In ultima analisi, utilizza un dentifricio con fluoro almeno due volte al giorno (spazzolamento della durata di 2 minuti) dopo colazione e prima di andare a dormire.

    Perché Odontobi?
    • Ospitalità alberghiera
    • Qualità 100% italiana 
    • Sedazione cosciente 
    • Tecnologia all’avanguardia 
    • Pagamento con piccole rate

    PRENOTA UNA VISITA

    Inviaci i tuoi dati e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento con i nostri specialisti.


      Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

      Condividi su facebook
      Facebook
      Condividi su twitter
      Twitter
      Condividi su linkedin
      LinkedIn
      Condividi su email
      Email